Lavorare da casa o da qualsiasi parte del mondo è sicuramente una tendenza dei tempi presenti, che si prevede rimanga tale anche per il futuro.

Tuttavia è ancora in una fase costante di prove e adattamenti, per cui ci sono alcuni errori che dovresti evitare.

I vantaggi di lavorare da casa o in remoto da qualsiasi altro posto ti trovi, non diminuiranno di certo, perciò adesso faremo un ripasso completo di tutti gli errori da evitare per godere al massimo dei vantaggi di questo stile di vita.

12 errori da evitare se lavori da casa

Procrastinazione

La procrastinazione è il peggior nemico di chi inizia a lavorare da casa.

Come ben saprai la tentazione di “lo faccio più tardi” è sempre in agguato in qualsiasi momento, perciò devi sforzarti al massimo per non cadere in questo circolo vizioso.

La procrastinazione risulta essere uno degli errori più comuni quando si lavora da casa perché nonostante la sensazione iniziale di libertà, dopo si trasforma in senso di colpa dovuto al fatto che ci si sottrae ai propri doveri.

Il miglior modo per evitare la procrastinazione è capire da dove arriva, per dopo imparare a vivere ignorando la sua presenza, e quel senso di posticipare che tanto influenza la nostra autodisciplina.

Non rispettare gli orari stabiliti

La struttura e i blocchi di tempo che dedichi ad ogni compito sono molto importanti per avere un senso di ordine quando lavori da casa.

Tuttavia, ti sorprenderà sapere quante persone che lavorano da casa non rispettando le tempistiche, accumulando lavori in sospeso, diventando dei procrastinatori incalliti.

Anche se gli orari sembrano cose del passato quando lavori da remoto, il tuo cervello che fa di tutto per essere produttivo, ti ringrazierà se lavori in maniera strutturata.

Per gestire al meglio il tuo lavoro, segui anche questi consigli.

12 errori da evitare se lavori da casa

Non avere una routine stabile

Crearsi una routina sarà un’ottimo aspetto per gestire le attività efficientemente ed evitare altri errori che vedrai in questo articulo.

Per esempio: appena inizia la giornata, senza pensarci, in automatico ti lavi i denti, e lo fai perché questa attività fa parte della tua routine.

L’idea è quella di creare una routine lavorativa come lavarsi i denti, farsi la doccia o mangiare.

In tal modo avrai una vita più organizzata e sarai più produttivo.

Mischiare lavoro e vita personale

Può sembrare normale che lavorando da casa o mentre viaggi, le attività lavorative e personali si intreccino (come le faccende di casa, le relazioni familiari o sentimentali).

Eppure bisogna evitarlo se lavori da casa.

Devi allontanarti dalle distrazioni che compromettono la tua produttività e iniziare a rispettare di più gli orari prestabiliti, in modo da avere una vita più bilanciata sotto tutti gli aspetti.

Non disporre di un ambiente di lavoro ben definito

Che si tratti di lavorare da casa o viaggiando per il mondo è molto facile commettere l’errore di muoversi di qua e di la con il portatile in mano.

Sebbene ogni tanto può capitare, nel momento in cui si trasforma in abitudine è probabile che la tua produttività inizi a calare, soprattutto se sei una persona facilmente distraibile.

La cosa migliore da fare è quella di destinare uno spazio esclusivo per il lavoro, con tutte le caratteristiche adeguate per facilitare la concentrazione.

Non fare backups

Lavorando da casa o da qualche altra parte nel mondo, avrai la fortuna di avere maggiore indipendenza e potere sul tuo lavoro e il tuo tempo.

Però come dicono giustamente “un grande potere porta con sé grandi responsabilità”.

Ecco perchè dovresti stare attento a le informazioni e i dati sensibili della tua attività lavorativa.

Non fare il backup, è un altro errore molto comune per chi fa smart working, ma facilmente evitabile, dato che se non l’hai ancora fatto, questo è un buon momento per iniziare a proteggere le informazioni da possibili incidenti.

Non prendersi cura degli strumenti di lavoro

Così come dobbiamo proteggere le informazioni, dobbiamo porre altrettanta attenzione agli attrezzi che usiamo per lavorare, facendo la manutenzione e gli aggiornamenti costantemente.

Molte volte, lavorando da casa o in giro per il mondo i nostri strumenti soffrono silenziosamente le conseguenze di una vita da nomade.

Per questo devi stare sempre attento alla loro usura e fare in modo che funzionino al meglio e siano ben protetti.

Quando lavori con molte piattaforme di comunicazione diverse come posta elettronica, Slack, Zoom, Skype, Telegram, Whatsapp, ecc. c’è il rischio che diventi frustrante. Questo è un’altro errore che devi evitare lavorando da casa.

La chiave è quindi definire da subito insieme al tuo datore di lavoro gli strumenti di comunicazione più adeguati per una relazione lavorativa chiara ed efficiente, senza arrivare alla “saturazione dei media”.

Tieni a mente che “meno è più”, soprattutto quando si tratta di comunicazione efficace con i clienti.

Non avere una comunicazione efficace col tuo datore di lavoro

Parlando di comunicazione efficace….hai mai ragionato su quant’è buona la comunicazione tra te e il tuo datore?

Non dimenticare che la comunicazione è la base di tutte le relazioni, a maggior ragione la relazione lavorativa col tuo boss.

Essere carenti nella comunicazione è uno degli errori che devi assolutamente evitare quando lavori da casa, dato che avendo un rapporto da remoto, i tuoi clienti e il tuo datore di lavoro vorranno avere maggiori informazioni sullo stato dei progetti che dovete svolgere assieme e assicurarsi che tu compia diligentemente tutti i compiti e le richieste necessarie.

Solamente attraverso una comunicazione efficace potrai trasmettere la necessaria fiducia sulla tua attività lavorativa ed evitare malcontenti o incomprensioni.

12 errori da evitare se lavori da casa

Fare perenne multitasking

Sembra che più facciamo e più avanziamo.

In realtà è vero il contrario: il multitasking entra di diritto tra gli errori da correggere se si lavora da casa e non è per niente di aiuto nel portare a termine i lavori più rapidamente.

Il miglior consiglio è sempre quello: concentrati su una cosa alla volta, dividendo il tempo in base ai vari compiti che hai nella tua lista (perché hai una lista vero?) affinché tu possa svolgere ogni cosa a suo tempo.

Eliminare la tua vita sociale

Sembra che, lavorare da casa o da remoto viaggiando per il mondo, sia un’attività molto solitaria, dove presto o tardi inizierai a sentire la mancanza di quell’ambiente lavorativo circondato da collegati che ormai erano diventati parte della tua quotidianità.

Tuttavia la verità è che lo smart working non è sinonimo di solitudine, sempre ovviamente se non tu non vuoi che sia così.

Eppure la tendenza ad isolarsi è uno degli errori più comuni che si commettono quando si lavora da casa, e questa può diventare un’abitudine molto dannosa per la tua salute mentale se non la si combatte per tempo.

Quindi d’ora in poi, la tua missione sarà quella di trovare la maniera di riconnetterti con i tuoi cari e creare nuove relazioni.

Trascurare il benessere fisico

Si dice che lavorare da casa diminuisce la quantità di attività fisica che una persona media svolge al giorno.

Infatti non devi correre per prendere la metro, non devi stare in piedi ad aspettare l’autobus, non cammini per farti una passeggiata e nemmeno prendi un caffè coi colleghi.

Nonostante ciò, devi sempre trovare il modo di fare esercizio o movimento che si adattano alla tua condizione dovunque tu sia.

Inoltre sarà tuo dovere mantenere una dieta salutare e magari, approfittando del fatto che sei a casa, preparare dei pasti con alimenti naturali e sani.